Blog

Un assaggio del mio quarto romanzo!!!

Cari amici, anche se ancora deve uscire il mio terzo romanzo vi do una piccola anticipazione del quarto. Quando lo leggerete capirete il perché di questo dialogo, le persone che ne prendono parte ed il perché viene fatto.

Richiesta: .... omissis ... Premesso quanto sopra, si richiede di ricevere informazioni dettagliate nei confronti dell'Isp Capo ... omissis ... alias Gianni Palagonia, ovvero in quali Uffici ha lavorato, eventuali sanzioni disciplinari; perché è stato mandato via da Catania; quale clan lo ha minacciato; chi ha accertato la veridicità' delle minacce; chi le ha valutate; qual è il giudizio dei suoi ex capi e colleghi, ...omissis .... Quant’altro utile al fine di delinearne la personalità'.

Risposte: Con riferimento alla nota nr. del relativa all'Ispettore Capo Gianni Palagonia si riferiscono gli esiti degli accertamenti richiesti... omissis ...

...

Dialogo: Signor Direttore è arrivata la risposta da Catania su Palagonia. Cazzo, cazzo, non è possibile. Tutti ne parlano bene, dicono che è una bravissima persona, onesta, perbene, un gran Poliziotto che ha dedicato tutto all'Amministrazione. Non me ne fotte niente di quello che dicono. Troviamo uno che ne parli male, troviamo qualche carta, qualsiasi cosa che lo possa mettere a disagio, se non c'è inventiamoci qualcosa, ci sta mettendo a disagio per le cose che ha detto in quell'intervista e li sono tutti incazzati.

 

Signor Direttore, gli unici che ne parlano male sono quei pochi della Questura dove lavora. Per quanto ne so io, anche li molti lo stimano. Senta, Signor Direttore: e se fosse come dice Palagonia? Se fosse tutto vero? E' una persona seria, forse lo hanno fatto incazzare. Tra l'altro le carte di quello che afferma le ha prodotte, tutto coincide e gli da ragione. Forse dovremmo prendercela con chi non ha fatto niente chiedendoci anche il perché', invece che massacrare Palagonia . No, no, Gerardo, non possiamo dare ragione ad un Ispettore e inficiare la classe dirigenziale. Costituirebbe un precedente pericolosissimo. E poi anche i poteri forti della città si sono incazzati e hanno chiesto conto a sua Eccellenza e al Questore.

Scusi Signor Direttore, perché non facciamo un'altra cosa. Potremmo ... omissis...

Cari amici, questo è solo un antipasto, per il resto dovrete aspettare un po'.

La mafia in Emilia Romagna e le considerazioni di Gianni Palagonia

Nel seguente link, il rapporto 2014 sulle infiltrazioni mafiose in Emilia Romagna:

http://stopmafia.blogspot.it/2014/05/rapporto-mafia-in-emilia-romagna-2014_30.html

Le considerazioni di Gianni Palagonia, poliziotto-scrittore su http://quannomepare.blogspot.it/:

Chi è il mafioso ?

Cari amici, molti di voi mi scrivono per chiedermi cosa intendo, quando dico che l’essere mafioso è “ anche e soprattutto “ un atteggiamento sociale e mentale. Vi indico in questi 20 punti la mia personale elencazione dell’essere mafioso:

 

1) Mafioso è quello che predilige le vie "vie facili" per ottenere favori. 

2) Mafioso è chi gestisce la cosa pubblica e ne trae un profitto personale.

3) Mafioso è chi chiede favori e raccomandazioni ai fini della carriera.

4) Mafioso è chi predilige le scorciatoie per vincere sugli altri.

5) Mafioso è colui che è incaricato di controllare e non lo fa o la fa male perché’ ha un tornaconto economico o di carriera. 

Il Prefetto e il sogno di Gianni Palagonia

"Questa notte ho fatto un sogno. Certamente il sogno è una conseguenza mnemonica della visione di un link che è rimasto nella mia testa. Lo avevo visionato proprio ieri sera su suggerimento di un caro amico Funzionario di Polizia che mi aveva consigliato di dare uno sguardo ad una storia che riguardava un Prefetto. Dopo aver letto la notizia, non so perché, mi sono incuriosito e così ho deciso di guardare anche altri link alla voce: Prefetto.

I consigli di Gianni Palagonia

Molti di voi mi scrivono in privato e mi chiedono le cose più disparate. Quello che emerge negli ultimi tempi è un crescendo di consigli sulla propria sicurezza, sulla sicurezza della proprietà. Cari amici, io non ho la bacchetta magica. Ogni territorio, ogni città ha le sue problematiche e la sua criminalità. Quello che paga è certamente l'attività di prevenzione ed un controllo del territorio che, di fatto, è ridotto al lumicino per mancanza di personale. Tutto ciò agevola il massiccio controllo del territorio da parte della criminalità. Sappiate, per esempio, che se fino a 10 anni addietro in una città di 100 mila abitanti c'erano 3 pattuglie di Polizia, ora ce n'è una. E se la pattuglia si ferma in Questura perché ha effettuato un arresto non c'è nemmeno quella.

Intervento di Gianni Palagonia sulla questione le "balle della Fondazione Caponnetto"

"Cari amici, uno dei miei fans aretini, nonché collega fidatissimo, mi ha inviato un articolo di giornale che è uscito oggi sul Corriere di Arezzo, dicendosi basito. L’ho detto e mi sono basito anch’io. Cari amici, come saprete, nella mia vita professionale, non sono stato un Funzionario dello Stato, né un politico. Sono stato (questo lo posso dire con convinzione), un serio e semplice servitore dello Stato. Uno Stato che volevo tentare di migliorare, semplicemente con il mio impegno, la mia onestà, la mia correttezza, la mia abnegazione. Punto!!!
Vengo al dunque.
Considerando che io non sono deficiente, che voi non siete deficienti, che i membri della Fondazione Caponnetto non sono deficienti e tutti quelli che si occupano di mafia non sono deficienti, vi pongo all’attenzione alcuni articoli di giornale.

LIBRI DI GIANNI PALAGONIA

Ultimi Commenti

  • 18.11.2016 18:53
    Il mafioso é semplicemente un lurido delinquente che a causa di uno Stato protettore ed anch'esso ...

    Leggi tutto...

     
  • 15.11.2016 21:33
    Cari amici e fans, grazie per il vostro sostegno che manifestate più su facebook che sul mio sito.

    Leggi tutto...

Login Form

Storico Articoli

Powered by mod LCA