Blog

Tranquilli, non accadrà nulla.

Ucciso a Palermo il Boss Calascibetta, implicato nella strage di via d'Amelio.

Il mio primo pensiero è stato identico a quello che ha un delinquente quando uccidono un appartenente alle forze dell'ordine, ovvero: bene, uno di meno.

Questa uccisione può avere molteplici significati. Forse l'uomo si voleva pentire? Forse vecchi dissapori? Forse nuove alleanze o rotture? Forse un segnale di supremazia territoriale? Ci sono tanti forse quando viene uccisa una persona, ancor più se è un malacarne. Se conosco un po’ il pensiero "mafioso”, una cosa è certa. Tranne qualche altro morto, così detto di "assestamento”, questa morte non rappresenterà l'inizio di una nuova guerra di mafia. Sarebbero dei pazzi a rimettersi in mostra dopo tanto lavoro fatto per inabissarsi completamente legandosi alla politica ed all'economia apparentemente legale, che da anni ha ormai ha preso le redini del nostro paese. Oggi se vuoi cercare un mafioso non devi andare nei quartieri "ghetto" di Palermo, Catania, Napoli, Bari o Reggio Calabria, devi andare a spulciare nelle carte della Camera di Commercio, dei Notai, dei Commercialisti, delle Banche.

LIBRI DI GIANNI PALAGONIA

Ultimi Commenti

  • 18.11.2016 18:53
    Il mafioso é semplicemente un lurido delinquente che a causa di uno Stato protettore ed anch'esso ...

    Leggi tutto...

     
  • 15.11.2016 21:33
    Cari amici e fans, grazie per il vostro sostegno che manifestate più su facebook che sul mio sito.

    Leggi tutto...

Login Form

Storico Articoli

Powered by mod LCA